Sassuolo, De Zerbi: "L'Atalanta è una delle favorite alla ripresa. I miei? Ho notato un pò di polvere..."

11 Giugno 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

SASSUOLO DE ZERBI ATALANTA - Alla ripresa del campionato l'Atalanta, prima del big match contro la Lazio, affronterà il Sassuolo. Il calcio d'inizio per quello che sarà il restart ufficiale della stagione bergamasca è fissato per le 19:30 di domenica 21 giugno. Il mister dei neroverdi Roberto De Zerbi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Tuttomercatoweb Radio.

De Zerbi sulla ripresa del Sassuolo dopo la lunga inattività

"E’ particolare, è vero che la sosta è stata lunga ma particolare. Al di là dell’allenamento a casa, tanti hanno trascorso il periodo in maniera sedentaria. E’ una cosa nuova per tutti. Ho notato come se ci fosse un pò di polvere, sia a livello fisico che tattico. Quanto prima sarà tolta e si torneranno a vedere le cose di prima. Ci sono errori banali, movimenti non coordinati. Si rischiano infortuni per questo, perché la velocità del cervello è più alta di quella delle gambe. Per questo abbiamo puntato sulla gradualità degli allenamenti".

Le aspettative sul campionato di Serie A

"Paga sempre la qualità, che può essere messa in discussione dall’aspetto atletico. Qualche sorpresa ci sarà, ma chi saprà gestire le rotazioni avrà meno infortuni, vedremo chi saprà stare sul pezzo per tre volte a settimana. Giocare a porte chiuse è pesante, soprattutto per chi è abituato al pubblico. Ma la qualità dei giocatori farà la differenza, come sempre. Penso che i valori visti si confermeranno. La Juve parte ancora favorita, la qualità paga sempre. E poi ci sono tante incognite che verranno fuori nel percorso di questo mini-campionato. Non sarà un finale normale, ma il valore esce sempre. Juve, Lazio, Inter e Atalanta partono davanti a tutte. Le squadre non abituate a tre partite a settimana patiranno".

De Zerbi sulla preparazione del match contro l'Atalanta

"Saremo a Bergamo e Milano, nei posti che hanno vissuto di più il dramma del Covid-19. Stiamo preparando non partita per partita perché poi ci saranno defaticanti e rifiniture, fai fatica a preparare il piano gare, ma si deve lavorare sui principi generali e su 20 giocatori perché tutti sappiano cosa fare. Ci sarà bisogno di tutti sia nelle varie partite che nelle stesse partite. La mossa dei cinque cambi è una delle più intelligenti fatte dal calcio in questo ultimo periodo".

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram