FIGC, la Commissione Medica apre a modifiche sul Protocollo: "Tamponi ogni 7 giorni? É un'opzione"

6 Agosto 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

FIGC TAMPONI SERIE A - Ferve, in questi giorni, il dibatitto sulle regole sanitarie da seguire per la prossima, imminente stagione calcistica. Sul tavolo ci sono le stringenti regole tuttora applicate per la prevenzione del Covid-19, non in linea con l'emergenza sanitaria che fortunatamente pare aver dato tregua al Paese. Sull'argomento è intervenuto a Radio Marte Vincenzo Salini, membro della commissione medico-scientifica della FIGC. Ecco le sue parole.

Le parole di Salini

"Eravamo partiti tutti con scetticismo ma guardando i dati del campionato finito sono tutti a nostro favore. Riprendere il campionato è stato giusto, il numero di positivi è stato irrisorio.
Nuova frequenza di ogni 7 giorni per i tamponi nel nuovo protocollo? Oggi il numero di tamponi attuale è assolutamente fuori luogo. Mediamente una società di B in una settimana ne fa 1000. Sono anche fastidiosi per gli atleti. Stiamo cercando di dilazionarli a una settimana, non c’è niente di certo ma tra le varie opzioni una è questa. I calciatori hanno dato grande manifestazione di maturità in tutte le categorie professionistiche, i dati sono molto confortanti. La percentuale di infettabilità è davvero bassissima".

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram