Juventus, Pirlo: "Onore agli avversari, ma abbiamo meritato di vincere la Coppa"

20 Maggio 2021
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

ATALANTA JUVENTUS PIRLO INTERVISTA - Il tecnico della Juventus Andrea Pirlo, fresco vincitore della Coppa Italia nella finale del Mapei Stadium contro l'Atalanta, ha parlato ai microfoni di Rai Sport nel post-partita. Ecco le sue parole.

Atalanta-Juventus 1-2, l’intervista post-gara di Pirlo

“È stata una bellissima partita, con due grandi squadre che si sono battute dal primo all’ultimo minuto, una finale degna di questo nome, davanti finalmente al pubblico. Anche per loro è stata una grande festa perchè dopo tutto quello che è successo in questo anno era importante dargli una soddisfazione. Farli venire allo stadio, fargli vedere una bella partita, quindi siamo contenti anche per questo. Avevamo la voglia di vincere, di portare a casa questo trofeo, nonostante non abbiamo fatto una stagione positiva ci siam ricompattati. Ci siamo messi in testa che questa coppa la dovevamo portare a casa, come la Supercoppa, perchè era un obiettivo importante. Abbiamo battuto due grandi squadre, una in semifinale e una in finale, quindi onore anche a loro, ma la Juve ha meritato questa Coppa”.

Su Chiesa, destinato al cambio e poi autore del gol vittoria

“Volevamo toglierlo, poi è riuscito a fare gol. Non era al meglio, però si è battuto per tutto il tempo che è stato in campo. Federico ha fatto un’ottima partita. Complimenti a lui, è anche una grande soddisfazione, segnare il gol decisivo in una finale non è sempre da tutti”.

Sul grande secondo tempo della Juventus

“Lo abbiamo detto dall’inizio, ma poi non siamo riusciti ad andare alti. Soprattutto con Cuadrado che stava un po’ troppo basso, invece fino primo tempo gli avevo detto di aggredire Gosens, nella scalata doveva essere più veloce, doveva essere più feroce, con Mckennie che andava sul loro terzo centrale, con Cuadrado che andava in pressione sul loro esterno. Quindi l’abbiamo fatto bene nel secondo tempo e siamo riusciti poi a tenere in mano la partita”.

Pirlo sullle difficoltà del primo anno alla Juventus

“Ce ne sono state tante, altrimenti non saremmo qui a parlare di un quinto posto in classifica, di un’uscita prematura dalla Champions. Queste vittorie non possono cancellare questi alti e bassi durante la stagione, però come prima stagione da allenatore ho imparato tanto, ci sono state tante cose che sono successe durante la stagione, però il bello del calcio è anche questo, nonostante non riesca ad avere  il 100% di risultati positivi, poi ha queste soddisfazioni che ti gratificano”.

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram