atalantalive-atalanta-gasperini-gian-piero-intervista-serie-a-champions-league-conferenza
LaPresse

CHAMPIONS LEAGUE CONFERENZA STAMPA ATALANTA – Gian Piero Gasperini ha parlato nella consueta conferenza stampa alla vigilia di Young Boys-Atalanta. Ecco le parole dell’allenatore nerazzurro. 

Il campo sintetico 

“Il campo sintetico non è un falso problema perché in tutta la Champions e in tutti i campionati si gioca sull’erba – ha detto Gasperini nella conferenza stampa della vigilia di Champions parlando subito del particolare terreno di gioco svizzero  -. È un altro calcio, è una situazione abbastanza anomala, cambia molto, è tutto un altro rimbalzo, tutto un altro modo di calciare. Credo sia stata una scelta loro non giocare per 17 giorni, la sosta delle nazionali comporta questo. A volte ci si lamenta se i giocatori arrivano in ritardo, altre volte se non si gioca. Si conoscono da tempo, non credo sia un vantaggio. L’aggettivo giusto per questa partita? Direi che sarà fondamentale in modo tale da far diventare decisiva l’ultima, conta solo il risultato”.

Raggiungere gli ottavi 

“Le partite possono essere già decisive, i numeri sono lì, li conosciamo tutti, dobbiamo giocare molto bene questa per essere ancora in gara nell’ultima”, ha aggiunto a Sky Sport Gasperini, che evita paragoni con l’ultimo Italia-Svizzera nelle qualificazioni mondiali: “Sono competizioni diverse ma venire a giocare sul campo dei campioni di Svizzera è un impegno notevole. Ma abbiamo tutta l’intenzione di andare avanti in questa manifestazione, sarebbe l’ennesimo successo”. Poi una battuta su Muriel, tornato a segno con lo Spezia: “Abbiamo bisogno di lui, l’anno scorso è stato determinante per arrivare ad altri traguardi. Spero che il gol possa aiutarlo a trovare la migliore condizione”.

D’accordo con Wagner, girone equilibrato 

“Girone equilibrato? Condivido le parole di Wagner, lo dimostrano i risultati – ha detto ancora il tecnico nerazzurro -. Lo Young Boys ha battuto il Manchester alla prima giornata. Nelle ultime due partite forse abbiamo raccolto poco rispetto alle gare giocate. Il Villarreal invece ha raccolto il massimo, ci ha creato qualche svantaggio, speriamo di recuperarlo nelle prossime due partite”. “Gli infortuni? Indubbiamente abbiamo svuotato un po’ l’infermeria. Forse recuperiamo anche Gosens per sabato prossimo contro la Juventus. A breve anche Hateboer, finalmente. C’è stato un momento di grande emergenza, è uscita la capacità di adattamento dei ragazzi. Le cinque sostituzioni hanno cambiato molto, avere tutti a disposizione è finalmente un vantaggio anche per noi”, ha concluso Gasperini.

Rispondi