Atalanta, Scalvini: "Servirebbero le seconde squadre, ma l'età non è un peso..."

21 Settembre 2022
- Di
Martino Cardani
Tempo di lettura: < 1 minuto

ATALANTA INTERVISTA SCALVINI- Il match winner della 7^ giornata della Serie A 2022/23 Giorgio Scalvini ha rilasciato una serie di interviste e dichiarazioni tra Rai Sport e La Stampa. Il classe 2003, che nella partita contro la Roma ha ricevuto l'assist da un suo pari età, primo caso nel nostro campionato, ha parlato della condizione dei giovani in Italia. Andiamo a riportare le sue parole.

LEGGI ANCHE----> Ahi Atalanta, Musso rischia un lungo stop...

Atalanta, le parole di Scalvini

Sui giovani in Italia

"L'età non è un peso. I giovani, se bravi, trovano spazio: io la penso così e lo vedo anche ora che sono nel raduno dell'Under 21. Qui ci sono ragazzi con diverse presenze in A o in B, anche per minuti in campo. Lo spazio c'è, sta a noi conquistarlo e, una volta conquistato, tenercelo stretto."

Sulle Squadre B

"Ecco, le seconde squadre: dovrebbero esserci anche da noi e, invece, abbiamo l'unico caso della Juventus. Favorirebbe, da parte di chi è un po' timido nella politica dei giovani, l'inserimento e la crescita dei giocatori di domani."

Sul raduno dell'Under 21

"Abbiamo iniziato a preparare la partita contro l'Inghilterra che sarà tosta, ma abbiamo le carte in regola per dire la nostra. L'esordio nella Nazionale maggiore è stato un sogno che si è realizzato. È stata una serata un po' amara per il risultato ma che non dimenticherò."

Sui modelli di Scalvini

"Seguivo molto da bambino Thiago Silva, poi ora mi ispiro a Bastoni, da quando sono entrato nel vivaio dell'Atalanta. Segnare all'Olimpico è stato fantastico, non avevo visto la palla che era entrata ma poi ho iniziato a esultare, non ci credevo".

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram