La piccola grande Dea sfida il Re Neymar: con un occhio di riguardo per la bestia nera Icardi...

12 Agosto 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

ATALANTA PSG NEYMAR ICARDI - Fosse solo Kylian Mbappè il problema, allora l'Atalanta sarebbe quasi a metà dell'opera. Anche se il giovane fenomeno francese non dovesse essere del match - cosa che invece, a partita in corso, sembra possa avvenire, ndr - la banda del Gasp deve guardrsi da altri campioni che vestiranno la maglia dei francesi staasera al Da Luz di Lisbona. Chi? Ma ovviamente Neymar JR. e Mauro Icardi, gli osservati speciali della difesa bergamasca.

I numeri di Neymar e Icardi

I numeri dei due attaccanti nella massima competizione sono a dir poco rilevanti, come analizzato da La Gazzetta dello Sport in edicola stamane. Il brasiliano nella sua carriera ha disputato 57 incontri di Champions, segnando 35 gol e sfornando 22 assist. Solo in questa stagione, tanto per parlare della stretta attualità, l'ex Barça ha disputato solo 4 partite ma è andato a segno 3 volte e ha distribuito due assist. Numeri superiori a quelli del Papu Gomez, che col doppio delle partite ha segnato una sola volta con due assist. Vogliamo parlare invece di Mauro Icardi? Oltre ad avere una buonissima media gol in Champions League - un gol ogni 105', 9 realizzazioni a fronte di 12 presenze, ndr - l'argentino è un'autentica bestia nera per la Dea. Maurito ha affrontato l'Atalanta in 13 occasioni segnando 7 gol di cui 5 su palla intattiva. Certo, tre gol furono segnati in una singola occasione, quando nel marzo 2017 l'Inter rifilò 7 gol al malcapitato undici bergamasco, ma l'allarme Icardi suona già nell'aria. Sta alla difesa atalantina disinnescarlo da subito.

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram