Gasperini: "Obiettivo secondo posto, se non sbagliamo è matematico"

24 Aprile 2021
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

GASPERINI ATALANTA BOLOGNA CONFERENZA - Queste le parole di Gian Piero Gasperini alla vigilia del match di Serie A tra Atalanta e Bologna, in programma domani al Gewiss Stadium di Bergamo.

Serie A, la conferenza stampa di Gasperini alla vigilia di Atalanta Bologna

“Parliamo dei 65 punti che abbiamo fatto, non dei 6 persi tra Bologna, Torino al ritorno e Roma giovedì. A me sembrano tanti: ho dormito tranquillo, perché la prestazione dopo quella con la Juve ci soddisfa. C’è stato un ritardo in uscita sul gol di Cristante e forse Gollini partendo prima avrebbe potuto pararla. Ha pesato l’espulsione di Gosens, come i gol non fatti”.

Sugli obiettivi

“Ci prefiggiamo il secondo posto, mancato l’anno scorso all’ultima partita: guardando davanti c’è l’opportunità di poterlo puntare, ed è un obiettivo che ci tiene al riparo dal rischio di considerare un pareggio un buon risultato. E’ un traguardo matematicamente e razionalmente raggiungibile, se noi non sbagliamo è matematico”.

Sull'attacco della Dea

“Siamo il miglior attacco, ma da qui in avanti a cominciare da Ilicic è importante che l’attacco e non solo cambi marcia. Dobbiamo avere una prolificità maggiore. Malinovskyi è determinante anche per gli assist”.

Sul Bologna e Barrow

“Il Bologna è una buona squadra che pratica un calcio offensivo e pericoloso: il raggiungimento degli obiettivi passa anche attraverso il superamento di ostacoli come quello di domenica sera. A Barrow restiamo molto affezionati, spero che faccia la carriera migliore possibile. Dice che non capiva le mie indicazioni? Non so che dire”.

Sulla condizioni dei calciatori

“Siamo alla terza partita in una settimana e bisogna valutare le condizioni di alcuni giocatori, ma è un problema che vale per tutte. Hateboer è convocato, vediamo se può giocare o meno. Avrebbe bisogno di rodaggio perché le sole partite che ha giocato sono quelle in allenamento. Da qui a sei giornate, anche per un tempo o per mezzora, chi ha giocato meno ma ha continuato a impegnarsi in allenamento può avere delle opportunità. Ho un gruppo squadra encomiabile da questo punto di vista”.

Sulla corsa Champions

“Anche la Lazio è ancora dentro il discorso della qualificazione alla Champions, soprattutto se vince il recupero col Torino”.

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram