Disordini Napoli, i tifosi dell'Atalanta si dissociano

16 Marzo 2023
- di
Viola Meacci
Categorie:
Condividi:
Tempo di lettura: < 1 minuto

EINTRACHT FRANCOFORTE NAPOLI DISORDINI - Nel corso della giornata di ieri ci sono stati disordini nella città di Napoli, causati dalla presenza di circa 600 tifosi dell’Eintracht Francoforte arrivati nel capoluogo partenopeo nonostante fosse stata vietata loro la trasferta. Essi, riporta la stampa, sarebbero stati raggiunti anche da un gruppo di circa 150 ultras dell'Atalanta già identificati. 

Le conseguenze dei disordini di Napoli causati dai tifosi dell'Eintracht Francoforte

I racconti riportano di scontri iniziati nel corso della mattina. Luogo piazza del Gusù, dove i tifosi tedeschi, arrivati in corteo, sarebbero stati raggiunti da 'decine di facinorosi dal volto coperto'. Il tutto si è poi concentrato nel pomeriggio in via Calata Trinità Maggiore, dove è stata incendiata una volante della polizia. 

In seguito a questi disordini la UEFA starebbe valutando la possibilità di escludere il club per due anni da tutte le coppe europee. Si stima, inoltre, che i danni provocati alla città patrimonio dell’Unesco siano pari a 2 milioni di euro. Per non parlare di tutti i poliziotti e civili rimasti feriti negli scontri. 

Sui gruppi dei tifosi della Dea si è giò cominciato ad accusare gli ultras dell'Atalanta e sono partiti i cori dissociativi di chi afferma che per colpa di pochi debbano rimetterci tutti.

Tags:
Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
© Copyright - Atalantalive.it
Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down