Allenamenti collettivi, l'Atalanta deciderà domenica sera

16 Maggio 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

ALLENAMENTI ATALANTA PROTOCOLLO - A meno di 48 ored dall'ipotetico restart degli allenamenti collettivi, l'Atalanta non ha ancora sciolto le sue riserve sull'eventuale adesione. I dubbi legati all'attuazione pratica del Protocollo sono ancora tenti, troppi. I test obbligatori, tampone e siero, da effettuare da 4 a 3 giorni prima dell’inizio del training collettivo, e i successivi test spirometrici, l’esame di sangue e urine e l’Ecg sotto sforzo, sono passi obbligatori per poter essere in linea con le direttive del CTS. Le quarantene previste riguarderebbero l’intero gruppo per 2 o 3 settimane dall’inizio degli allenamenti collettivi che, comunque, per i primi 7-8 giorni dovrebbero essere limitati a non più di 8 giocatori per volta. Sono escluse le partitelle e qualunque altra attività che preveda contatti ravvicinati.

L'Atalanta prende tempo

Il comunicato ufficiale del club nerazzurro non dovrebbe essere pubblicato sul sito ufficiale prima di domani sera. Il preavviso per giocatori e staff è dunque ridotto all'osso. Si rimane sempre in attesa di una maggiore chiarezza da parte di FIGC e CTS sul tema Protocollo, considerate le tante riserve, anche già sciolte a sfavore di una ripresa dal 18 maggio, espresse da tante società di Serie A.

© Copyright - Atalantalive.it - Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram