Quanta concorrenza per Scalvini, ma l'Atalanta lo blinda

31 Gennaio 2024
- di
Viola Meacci
Categorie:
Condividi:
Giorgio Scalvini applaude in campo con l'Atalanta che però nella prossima sessione di calciomercato potrebbe cederlo all'Inter
Array
Tempo di lettura: 2 minuti

SCALVINI ATALANTA INTER CALCIOMERCATO - Giorgio Scalvini, con l’Atalanta, ha dimostrato più volte in questa stagione di essere in grado di coprire più zone del campo, compresa la mediana. Non solo, ha fatto vedere di sapersi muovere, in tutte, molto bene. Così facendo ha attirato su di sé le mire di numerosi club, tra cui Inter, che avrebbe preparato già varie offerte per assicurarsi il suo talento nella prossima sessione di calciomercato e Napoli. Ma la Dea starebbe valutando tutte le opzioni possibili per trattenerlo.

SEGUI ATALANTALIVE.IT SU FACEBOOK

Calciomercato Atalanta, le cifre per Scalvini 

Ha solo 19 anni, ma su Scalvini, scrive il Corriere dello Sport, avrebbe già attirato l’attenzione di club importanti come Inter, Juventus e Manchester City, Liverpool, Bayern Monaco. Questa fitta e importante corte ha fatto già lievitare il prezzo del difensore che è passato da essere valutato 10 milioni a valerne 40-50. L’Inter però ha ottimi rapporti con l’Atalanta e le sessioni di calciomercato passate lo dimostrano. Per questo la Dea potrebbe accettare di venire incontro ai nerazzurri meneghini.

Secondo il Corriere dello Sport anche il Napoli si starebbe muovendo per il difensore e avrebbe già intrapreso i primi contatti con il club bergamasco.

Le formule pensate dell'Inter per trattare il cartellino di Scalvini

Ma la prospettiva di vedere andare in scena un'asta per difensore potrebbe far cambiare idea ai bergamaschi andando così a sfavorire l'Inter. Per questo in viale della Liberazione, vorrebbero cercare di arrivare a un accordo il prima possibile per bruciare sul tempo la concorrenza.

L'idea sembra essere quella di offrire la formula del prestito oneroso con diritto o obbligo di riscatto. A questi magari l'Inter potrebbe aggiungere vari bonus. Inoltre i nerazzurri potrebbero inserire nel pacchetto anche una contropartita tecnica, come Giovanni Fabbian, che piace molto alla Dea e che al momento si trova in prestito alla Reggina. A riportare la notizia è La Gazzetta dello Sport.

La Dea prova a trattenere il difensore

La prima possibilità dall'Atalanta per trannere Scalvini sembrerebbe quella di guardagnarsi un posto per la prossima stagione di Champions League. Ma il raggiungimento di questo obiettivo non basterebbe, infatti, scrive Calciomercato.com, sarebbe quello di rivedere le cifre dello stipendio. Fino all'altimo rinnovo l'ingaggio dell'azzurro era di 180 mila euro annui. Con il rinnovo fino al 30 giugno 2028 lo stipendio del difenosre è salio a 800 mila, via di mezzo tra l'offerta dell'Atalanta di 500 mila e la richiesta dell'entourage del giocatore di circa 100 mila.

Se parte si punta all'asta

La Dea lo vorrebbe tenere con sè, ma le possibilità che ciò avvenga scarseggiano. Per questo, scrive ancora il portare online di calciomercato, a Bergamo si punterebbe al dare il via a un'asta internazionale, che favorirebbe i club di Premier e permetterebbe l'Atalanta di ricavere l'utile massimo dalla cessione del cartellino di Scalvini.

Il Napoli però avrebbe altre intenzioni e secondo La Gazzetta dello Sport De Laurentiis sarebbe pronto a incontrare i Percassi per trattare il cartellino del difensore.

Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
© Copyright - Atalantalive.it
Testata giornalistica in attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma
chevron-down