atalantalive-atalanta-gasperini-gian-piero-intervista-serie-a-champions-league-conferenza
LaPresse

GASPERINI JUVENTUS ATALANTA INTERVISTA – Queste le parole di Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, a DAZN dopo la vittoria della Dea contro la Juventus.

Atalanta, l’intervista a Gasperini dopo la vittoria contro la Juventus

“La squadra ha fatto un regalo a tutti. Era dall’89’ che l’Atalanta non vinceva a Torino. E’ stata una partita molto fisica, combattuta, che l’Atalanta ha giocato alla pari. Sull’Atalanta si sono dette tante cose, ma noi marciamo dall’inizio altrimenti non avremmo 28 punti. Ci sono state gare interne in cui non abbiamo fatto bottino pieno per episodi sfavorevoli. Direi difficoltà no, ma emergenza sì: una situazione che non ci ha permesso di utilizzare al meglio la rosa. Nel calcio di oggi si giocano così tante partite e questi momenti possono capitare, ma la squadra ha sempre risposto con buone prestazioni al di là delle assenze”.

Sulle assenze e gli infortuni

“Ci sono stati momenti in cui avevamo fuori contemporaneamente Toloi, Djimsiti, Palomino e a Manchester abbiamo perso anche Demiral. Fisicamente abbiamo lasciato qualcosa, ma ora che abbiamo recuperato tutti, reggiamo meglio anche nelle situazioni da palla inattiva. Gosens? Eravamo fiduciosi, ma le cose si sono allungate. Ha avuto un infortunio lungo che speravamo di accorciare. Ora vediamo come va questa settimana, ma non vogliamo rischiare ed essendo un infortunio muscolare anomalo e serio, andiamo con cautela”.

Sulle gare europee

“Ci danno consapevolezza e maturità nel tenere la partita. Lo abbiamo fatto contro squadre forti come stasera, abbiamo preso scoppole con cui siamo cresciuti. Poi i risultati sono determinati anche da episodi, ma questa sera abbiamo saputo tenere”.

Su Zapata

“Grandissimo. sono contento. Oltre alla condizione fisica straripante, è cresciuto come fiducia, maturità ed è in continua evoluzione”.

Rispondi