Atalanta, tutto sugli esterni...In arrivo un terzino anche dalla Serie A

Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO ATALANTA SOPPY- Che l'Atalanta stesse lavorando sugli esterni non era un mistero. Che accelerasse in modo così repentino verso Soppy, terzino dell'Udinese, era tutt'altro che scontato. Secondo quanto riportato da calciomercato.com, l'accordo tra i club sarebbe ormai agli sgoccioli.

LEGGI ANCHE----> Atalanta, ufficiale la cessione di Freuler: i ringraziamenti dello svizzero

Calciomercato: Soppy dell'Udinese a un passo dall'Atalanta

Brandon Soppy, esterno classe 2002 dell'Udinese, sarebbe in procinto di trasferirsi all'Atalanta. L'ennesimo stop di Zappacosta avrebbe convinto la società orobica a investire immediatamente sul mercato. Dopo l'ottima prova contro il Milan al Meazza, nonostante il controverso rigore causato a favore dei rossoneri, Marino e lo staff bergamasco si sarebbero convinti a portare il giovane terzino subito a Bergamo. All'Udinese 8 milioni di euro.

Le corsie esterne sono uno dei perni del gioco di Gasperini e, tra il finale della stagione 2021\22 e il precampionato dell'attuale, si erano mostrate un punto debole. Con Soppy l'Atalanta porta a casa un esterno difensivo in grado, però, di giocare a tutta fascia. Proprio come piace al Gasp.

L'ufficialità è attesa a giorni, se non a ore, dopo le visite mediche dell'ormai ex friulano.

Atalanta, ufficiale la cessione di Freuler: i ringraziamenti dello svizzero

Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO ATALANTA FREULER- Era una notizia ormai conosciuta, ma è arrivata anche l'ufficialità: Remo Freuler è un nuovo giocatore del Nottingham Forest. I tifosi l'hanno salutato con uno striscione, lui ha ringraziato a modo suo.

LEGGI ANCHE----> Sampdoria-Atalanta 0-2, Zapata: "La stagione scorsa non l'abbiamo finita ad alto livello, ora abbiamo voltato pagina"

L'addio di Freuler, lo striscione dei tifosi a Marassi

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Remo Freuler (@remo_freuler)

Freuler ringrazia e saluta: il post sui social

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Remo Freuler (@remo_freuler)

Il testo con cui lo svizzero saluta i tifosi dell'Atalanta

"Non è mai facile salutarsi, soprattutto dopo sei anni e mezzo come questi, ricchi di emozioni e di grandi successi . Insieme siamo riusciti a fare cose incredibili, portando in giro per l’Europa i nostri colori e l’immagine di questa bellissima città. A Bergamo, grazie al vostro affetto, mi sono sempre sentito a casa. Per questo ci tengo a ringraziare tutti: la famiglia Percassi, i dirigenti, mister Gasperini, il suo staff, i compagni di squadra con cui in questi anni ho condiviso gioie e momenti indimenticabili, e poi tutti quelli che, lavorando con passione dietro le quinte, rendono grande questo Club. E naturalmente un enorme grazie va ai tifosi che con la loro infinita passione ci hanno sempre sostenuto, sia nei momenti felici che in quelli più difficili, per fortuna pochi. A questo punto della carriera però può succedere di dover fare delle scelte, anche se dolorose: ho deciso di cogliere questa opportunità per provare una nuova esperienza, confrontarmi con un nuovo campionato come la Premier League. Ma Bergamo e l'Atalanta faranno sempre parte di me. Siete dentro nel mio cuore per sempre💙🖤".

Sampdoria-Atalanta 0-2, Zapata: "La stagione scorsa non l'abbiamo finita ad alto livello, ora abbiamo voltato pagina"

Tempo di lettura: < 1 minuto

SAMPDORIA ATALANTA INTERVISTA ZAPATA- Non ha segnato, ma è stato autore di una prestazione di altissimo livello. Ecco le parole dell'attaccante principe dell'Atalanta, Duvan Zapata, al termine del match vinto dagli orobici in casa della Sampdoria.

LEGGI ANCHE----> Sampdoria-Atalanta 0-2, Toloi: "Iniziare con una vittoria e un mio gol è magnifico

L'intervista di Zapata al termine di Sampdoria-Atalanta

Sull'inizio della stagione 2022\2023

"Vincere è sempre importante, siamo partiti col piede giusto e non è stato facile. Ad inizio campionato non è mai semplice, ma abbiamo vinto con lo spirito giusto. La stagione scorsa non l'abbiamo finita ad alto livello, ora abbiamo voltato pagina e vogliamo migliorare piano piano. Lo spirito è quello giusto per fare una buona stagione."

Sul suo stato di forma

"Forma? Mi mancano ancora dei minuti, ma mi sentirò meglio. Oggi ho trovato alcuni spazi per mettere in mostra le mie qualità, in altri ho fatto più fatica".

Sugli obiettivi

"Obiettivi? La squadra è importante, avere un buon rapporto con i nuovi arrivati".

Sampdoria-Atalanta 0-2, Toloi: "Iniziare con una vittoria e un mio gol è magnifico"

Tempo di lettura: < 1 minuto

SAMPDORIA ATALANTA INTERVISTA TOLOI- Terminata la prima contesa della Serie A 2022\2023, tra Sampdoria e Atalanta, Rafael Toloi, autore del vantaggio bergamasco, ha parlato ai microfoni di DAZN. Ecco le sue parole.

LEGGI ANCHE----> Sampdoria-Atalanta 0-2, tutte le parole di Gasperini

Le parole di Toloi nell'intervista dopo Sampdoria-Atalanta

Sulla vittoria all'esordio stagionale

"Era importante vincere alla prima, sapevamo che la gara era difficile. Abbiamo sofferto, ci siamo difesi bene e fatto due gol. Volevamo partire bene e ora torniamo a casa con i 3 punti. Vittoria da Atalanta. Non abbiamo concesso tante occasioni, solo due con Quagliarella che sappiamo essere bravo. La squadra si è comportata bene, abbiamo segnato al momento giusto. Siamo molto contenti. Il campionato è lungo, ma ogni vittoria è importante."

Sulla sua prestazione con gol

"Gol alla Samp? Non c'è niente di magico contro di loro, ho fatto una buona preparazione dopo l'infortunio. Iniziare con una vittoria e un mio gol è magnifico. Il mister ci chiede di attaccare sempre lo spazio quando c'è, abbiamo difensori che lo sanno fare bene".

Sul mercato

"Mercato? Giocare quattro gare col mercato aperto non è semplice, il gruppo però è concentrato sull'Atalanta. Milan? Partita difficile, cercheremo di prepararla al meglio".

Sampdoria-Atalanta 0-2, tutte le parole di Gasperini

Tempo di lettura: 2 minuti

SAMPDORIA ATALANTA GASPERINI- Al termine del debutto nella Serie A 2022\23 contro la Sampdoria, a Genova, ha parlato Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta. Ecco le sue parole sulla sofferta vittoria di Marassi.

LEGGI ANCHE----> Sampdoria-Atalanta 0-2: la sintesi e il tabellino della partita

Sampdoria-Atalanta 0-2: le parole di Gasperini

Sulla partita

"È stata una partita combattuta, dura, difficile. Non è facile venire a giocare a Genova contro la Sampdoria". 

Sul ritorno alla "vecchia Atalanta"

"Sì, ma non possiamo fare dei paragoni. Noi dobbiamo pensare a questa squadra e a questo campionato. Non mi attacco alle assenze, che ha giocato oggi ha fatto molto bene. Non si sono sentite le assenze dietro, poi sul piano tecnico si può sempre migliorare".

Su Koopmeiners

"Può diventare un giocatore molto forte, non ha bisogno di tutti questi apprezzamenti. Deve alzare un po' i ritmi e velocizzarsi un po'.

Sulla stagione dell'Atalanta

"L'Atalanta quest'anno ha una grande opportunità. Abbiamo un gruppo di ragazzi eccezionali per tutto quello danno e la partita di oggi ne è la dimostrazione".

Sull'esordio vittorioso

"Non sapevo che fosse il quinto esordio consecutivo con vittoria. Ottenerla su un campo difficile come questo è sempre una soddisfazione. Martedì ho avuto un contatto molto bello con la tifoseria, c'è entusiasmo. Sento la responsabilità di ripagare l'affetto che mi danno".

Sui gol dei difensori

"Gol di difensori? Vuol dire che dobbiamo prendere attaccanti forti. Scherzi a parte, la globalità del nostro gioco premia i difensori negli inserimenti. Prima facevamo più gol sui calci piazzati, oggi facciamo più fatica, ma anche le altre."

Sul mercato

"Mercato? Il mercato è aperto e in questo momento non si può sapere e dire niente perché può succedere quello che meno ti aspetti, come è successo con Freuler, che ha lasciato un grande vuoto. Io però la vedo un'opportunità per Koopmeiners e Scalvini per crescere. Rinforzi? L'Atalanta ha bisogno di tutto e di niente, è una squadra con un'identità molto forte e l'ha dimostrato oggi. L'inserimento di Lookman è un segnale che ci sono profili che, insieme a chi già c'è, possono aiutare molto".

Su Okoli

"Okoli è un giocatore che può diventare di alto livello, è un ragazzo anche se gioca da tanto. Ha fatto una partita di spessore sia contro Caputo che contro De Luca, deve migliorare per diventare di alto livello".

Sul Milan

 "Milan? Grande occasione per Bergamo, incontriamo i campioni in carica, con merito, sarà una partita complicata per entrambi anche se siamo solo ad agosto".

Sampdoria-Atalanta 0-2: la sintesi e il tabellino della partita

Tempo di lettura: 2 minuti

SAMPDORIA ATALANTA SERIE A 2022- Al Marassi di Genova si gioca la prima giornata della Serie A 2022\23. La Sampdoria affronta l'Atalanta di Gasperini. Ecco la sintesi e il tabellino del match.

LEGGI ANCHE----> La Serie A 2022\23 al via: Atalanta, come stai?

Sampdoria-Atalanta 0-2, la sintesi

Primo Tempo

Parte più forte la squadra di casa che, dopo una buona occasione per Leris, si vede annullare il vantaggio, siglato da Caputo. Occasione per Zapata al 5' (palla sopra la traversa) e poi è di nuovo Samp. I neroazzurri andrebbero anche in svantaggio al minuto 15, ma il VAR annulla il gol di Caputo per fallo di Leris su Maehle. L'Atalanta, a questo punto, si scuote e inizia a cercare di creare gioco: i risultati sono quasi immediati, tanto che gli orobici vanno vicinissimi al vantaggio al minuto 22: su cross di Hateboer l'esterno opposto al tedesco colpisce il palo a porta praticamente vuota. La crescita della Dea si concretizza al minuto 26: Zapata per Pasalic, sponda del trequartista per l'accorrente Toloi, che insacca a due passi dalla porta. Dopo le difficoltà iniziali l'Atalanta è in vantaggio. Continuano a spingere gli ospiti e Zapata prova a superare Audero di potenza: il portiere in due tempi. La reazione della Samp è affidata a Sabiri, ma la conclusione del fantasista viene neutralizzata da Musso. I padroni di casa provano a cresce e ad aggrapparsi alle speranze di pareggio ma, il predominio in campo, porta solo a un calcio piazzato di Sabiri alto sopra la traversa. A fine primo tempo Sampdoria 0-1 Atalanta, partita viva e combattuta.

Secondo Tempo

Il secondo tempo si apre senza cambi e, nel complesso, senza che la partita cambi. La Sampdoria prova a riacciuffare l'Atalanta che, tuttavia, non disegna di offendere. La prima grande occasione della ripresa è per Okoli: il difensore dell'Atalanta, pescato su calcio d'angolo, manca di poco la porta di Audero. Tra i padroni di casa spicca Sabiri che, su una punizione ottenuta dai blucerchiati per fallo sul nuovo entrato De Luca, colpisce il palo a Musso battuto. Sfortunati i liguri, il risultato non cambia. Continua a spingere la Sampdoria che, dopo un'uscita sbagliata di Musso che fa correre un brivido ai tifosi orobici, sfiora il pareggio in due occasioni, entrambe con Quagliarella. Prima l'attaccante sfiora il palo con un'acrobazia, poi colpisce la traversa con un gran tiro a giro. L'Atalanta capisce che l'inerzia è ormai spostata dalla parte degli avversari e prova a reagire: sarebbe sufficiente un contropiede per raddoppiare, ma il gol del nuovo acquisto Lookman, servito da Zapata, viene annullato per fuorigioco. Si resta 0-1. La partita diventa molto intensa e l'Atalanta non si sottrae allo scontro fisico: sono numerose le ammonizioni per la squadra di Gasperini. Il gol della sicurezza è solo rimandato: è ancora Lookman, stavolta servito da Malinovskyi, a trovare il primo gol con la maglia neroazzurra e in Serie A. Messo a sedere Colley, supera Audero al minuto 90'+5 e regala la vittoria ai bergamaschi.

Sampdoria-Atalanta 0-2, il tabellino

Sampdoria: (4-1-4-1): Audero; Bereszynsky (58' Depaoli), Colley, Ferrari (90' Murillo), Augello; Vieira; Leris (75' Quagliarella), Sabiri, Rincon, Djuricic (58' Verre); Caputo (58', De Luca).
Allenatore: Giampaolo

Atalanta: (3-4-1-2): Musso; Toloi (72' Scalvini), Okoli, Djimsiti; Hateboer, Koopmeiners, De Roon, Maehle (72' Zortea); Pasalic (84' Malinovskyi); Zapata, Muriel (63' Lookman).

Allenatore: Gasperini

Arbitro: Sig. Dionisi

Marcatori: Toloi (A., 26'); Lookman (A., 90'+5)

Ammoniti: Ferrari (S., 1'); Okoli (A., 19'); Pasalic (A., 45'); 73' (S., Verre); Musso (A., 80'); Quagliarella (S., 81'); Sabiri (S., 81'); De Roon (A., 84'); Zortea (A., 88'); Hateboer (A., 90'+3).

Espulsi: /

Note: Recupero I tempo: 2';

La Serie A 2022\23 al via: Atalanta, come stai?

Tempo di lettura: 2 minuti

ATALANTA SERIE A 2022- Nel pomeriggio di oggi, sabato 13 Agosto 2022, prende il via la Serie A 2022\23. Inaugurano i Campioni d'Italia del Milan, in casa contro l'Udinese ma, nel pomeriggio, scenderà in campo anche l'Atalanta di Mister Gasperini al Marassi di Genova, contro la Sampdoria. Quale è la condizione dei bergamaschi?

LEGGI ANCHE----> Toloi: "Okoli? Ha già dimostrato di essere pronto. A Freuler auguro il meglio"

Il mercato Atalanta: più ombre che luci?

Calciomercato Atalanta, le ombre: uscite illustri e nomi in uscita

Non soddisfatto dell'operato della società appare Gian Piero Gasperini che si è lasciato andare a qualche dichiarazione piccante. Subito parzialmente ritrattata in conferenza stampa, certo, ma comunque sintomo di un qualcosa che non va. Se Miranchuk è apparso una pedina sacrificabile, questo discorso non è applicabile per Freuler. Lo svizzero era un perno del centrocampo neroazzurro e, per quanto l'offerta del Nottingham fosse irrinunciabile per giocatore e società, resta una grossa mancanza. Pessina in prestito al Monza sguarnisce un reparto che, comunque, appare fornito, soprattutto con l'avanzamento in mediana di Scalvini. A una ventina di giorni dalla chiusura del mercato, tuttavia, preoccupano i rumors: Muriel e Malinovskyi piacciono in Inghilterra e, se dovessero partire, la Dea dovrebbe correre ai ripari in breve tempo.

Verso la Serie A 2022. Atalanta, le entrate: sapranno adattarsi al gioco di Gasperini?

Ederson e Lookman, al momento, sono i due veri innesti dell'estate atalantina. Demiral e Boga sono stati confermati grazie ai riscatti, ma già erano parte integrante della rosa della stagione 2021\22. Discorsi diversi: il brasiliano ex Salernitana si è dimostrato subito fondamentale nel centrocampo di Gasperini. Tra i migliori, se non il migliore in assoluto, nel precampionato, può dare qualità e fisicità alla squadra. Lookman, invece, è arrivato più avanti nella rovente sessione di mercato e, al momento, è tutto da valutare. La tecnica, la velocità e le potenzialità del ragazzo non si discutono, tanto meno la sua capacità offensiva. Resta da chiedersi se, nel 3-5-2 di Gasperini, Lookman sia in grado di giocare a tutta fascia, garantendo fase offensiva e difensiva di uguale livello. Da verificare.

Serie A 2022\2023: cosa manca ancora all'Atalanta?

Oltre a un esterno, con Azzi del Modena che sembrerebbe in dirittura d'arrivo (e che potrebbe dimostrarsi un acquisto sorprendente), all'Atalanta potrebbe mancare un attaccante in grado di sostituire Zapata in caso di assenza del colombiano. La difesa, nonostante la grana Palomino, sembra poter reggere una stagione senza coppe, così come il centrocampo, di cui si è già parlato. A oggi, pur dando l'impressione di aver perso in qualità, l'Atalanta non è dissimile da quella della stagione appena terminata. A preoccupare, più che l'aspetto numerico o il valore dei calciatori, aspetti su cui Gasperini si è dimostrato un maestro, potrebbe essere quello della motivazione: l'Atalanta vista nel precampionato è somigliata molto alla versione sbiadita della seconda parte della Serie A 2021\22. Cosa manca agli orobici? Tornare la Dea affamata di successi e di voglia di stupire. E, sul rettangolo verde di Marassi, anche l'Atalanta è pronta a scoprire questa nuova versione di se stessa.

Di Martino Cardani

Toloi: "Okoli? Ha già dimostrato di essere pronto. A Freuler auguro il meglio"

Tempo di lettura: < 1 minuto

INTERVISTA TOLOI ATALANTA- Il difensore dell'Atalanta e della Nazionale Italiana Rafael Toloi ha parlato per l'Eco di Bergamo. Ecco le sue parole su un suo compagno di squadra e l'ex Freuler.

LEGGI ANCHE----> Sampdoria-Atalanta: le probabili formazioni e dove vederla in TV

Le parole di Toloi

Sull'inizio della stagione 2022\23

"Sono al 100%, ho potuto recuperare e siamo pronti per iniziare bene la nuova stagione, che per noi sarà importante. Il gruppo è forte. Il calciomercato? Dobbiamo adattarci, io non guardo molto a queste cose e credo che valga anche per i miei compagni, che pensino solo all'Atalanta."

Su Okoli

"Okoli? Molto forte fisicamente, ha dimostrato di essere pronto."

Su Freuler e il suo addio

"Freuler via? E' stato uno dei giocatori più importanti per noi, è un amico e per lui desidero il meglio".

Sampdoria-Atalanta: le probabili formazioni e dove vederla in TV

Tempo di lettura: < 1 minuto

SAMPDORIA ATALANTA PROBABILI FORMAZIONI- Siamo, finalmente, alla vigilia di questa nuova stagione di Serie A: domani, 13 agosto 2022, inizierà la stagione 2022\23. L'Atalanta gioca la partita inaugurale a Genova, contro la Sampdoria, sabato 13 Agosto alle 18.30. Andiamo a scoprire le probabili formazioni delle due squadre e dove poter vedere il match in TV o streaming.

Sampdoria-Atalanta, le probabili formazioni

SAMPDORIA (4-1-4-1): Audero; Bereszynski, Ferrari A., Colley, Augello; Vieira; Sabiri, Rincon, Leris, Djuricic; Caputo
Allenatore: Giampaolo

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, De Roon, Okoli; Hateboer, Scalvini, Koopmeiners, Maehle; Pasalic; Zapata, Muriel
Allenatore: Gasperini (squalificato)

Dove vedere la partita in TV e Streaming

Sampdoria-Atalanta sarà visibile su Sky Sport Calcio (canale 202), Sky Sport (canale 252), su DAZN e su NOW.

Gasperini in conferenza stampa: "Le mie frasi sul mercato? Ricamarci su fa parte del gioco"

Tempo di lettura: 3 minuti

ATALANTA GASPERINI CONFERENZA STAMPA- Ha parlato in conferenza stampa Gian Piero Gasperini, in vista dell'esordio in campionato dell'Atalanta. Ha risposto a numerose domande, che andiamo a riassumere.

LEGGI ANCHE----> Ultim'ora: Controanalisi, confermata la positività di Palomino

Atalanta, le parole di Gasperini in conferenza stampa

Sulla partenza di Freuler

"Ha avuto questa opportunità, si è concretizzata nel giro di poco tempo. Adesso è andato in Premier, chiaramente è un giocatore a cui sono molto affezionato, se lui è felice di questo non posso che ringraziarlo per quanto fatto con la maglia dell'Atalanta e augurargli il meglio".

Sul centrocampo dell'Atalanta

"La squadra ha comunque delle risorse, in questo ultimo anno sono arrivati Koopmeiners, poi Ederson, due ottimi giocatori. Poi c'è Scalvini che può avere spazio in più, ci sono De Roon e Pasalic. Numericamente è un reparto che dà delle garanzie".

Sull'infortunio di Ederson

"Domani non ci sarà. Poi vedremo la prossima settimana come starà, di sicuro non è una cosa di grave entità".

Sul caso Palomino

"Sappiamo bene qual è la moralità di questo giocatore, arrivato a 32 anni a dover vivere questa situazione, è abbastanza chiara la sua involontarietà su tutta la vicenda. Andiamo a perdere un giocatore importantissimo, in questo inizio di stagione abbiamo perso lui, Demiral e Zappacosta. Loro due potranno aggregarsi da martedì, ma non ci saranno domani".

Su un'Atalanta simile a quella di fine 2021\22

"È la stessa Atalanta ma senza Demiral, Palomino, Zappacosta, Freuler. Speravo che all'esordio del campionato non ci trovassimo così rispetto all'anno scorso, però ci sono delle alternative. Arriviamo comunque con una nostra identità. Lookman ha iniziato questa settimana, ho avuto una buona impressione, ora dobbiamo cercare di inserirlo".

Sulla partita contro la Sampdoria

"È abbastanza presto. Stiamo entrando nel vivo, ma è presto per fare un bilancio. Domani sarà la prima di campionato, c'è attesa da parte di tutti, tutte le squadre arrivano con dubbi e certezze".

Sul reparto offensivo

"Non entro in questo argomento, i miei discorsi con la società sono sempre stati chiari. Anche ieri c'era il Presidente, quando parla lo fa in modo molto chiaro. Ci sono degli input molto precisi dati dal presidente, ora bisogna cercare di realizzarli. È una persona che ammiro molto, sei anni fa mi ha prospettato il suo desiderio di come lavorare con l'Atalanta. Vedremo se si realizzeranno questi input, è un momento importante per la società. Questa è una squadra che dà sempre tutto, non ho mai messo alibi quando non sono arrivati risultati, c'è sempre stato attaccamento".

Sul mercato

"So bene quali sono gli input dati, poi bisogna cercare di realizzarli. Ci sono due direttori sportivi, Luca Percassi lavora notte e giorno, io ho la massima fiducia sulle indicazioni date. Siamo vicini a una delle strade? Non so dirti, qualcosa succede. Io l'altra sera ho detto una cosa banale, in molti poi ci hanno ricamato su. Ci si aspettava di più? Forse sì, ma tutti qua dentro si aspettavano qualcosa in più. Se non si è potuto fare qualcosa sul mercato magari lo si farà in questi giorni. Poi ricamarci su fa parte del gioco".

Su Miranchuk

"Adesso è al Torino, auguro a lui che possa fare bene così magari il Torino lo riscatta. Se fa bene lì è giusto che rimanga lì, in una piazza ed un ambiente che hanno voglia di crescere. Qui non è andata così come erano le aspettative, ma il ragazzo è di valore. Spero per lui che alla fine, come accaduto con altri, non ritorni indietro".

Su Okoli

"È una bella realtà di questo inizio di stagione, ha fatto dei progressi notevoli, ma che aveva mezzi importanti lo si sapeva da tempo. Ha avuto una bella evoluzione, è da valorizzare".

Sulla Sampdoria

"Resta una piazza importante nonostante la situazione, riesce sempre a mettere in piedi una squadra di valore. Conoscono il calcio, hanno sempre avuto giocatori importanti: non sarà facile, ma abbiamo la giusta fiducia".

Sul "blocco Atalanta"

"La squadra rispetto allo scorso anno non è cambiata per niente, abbiamo la nostra identità. Quello che succederà in questo campionato è imprevedibile, da qui alla pausa ci sono 15 gare di campionato, quasi un girone. Le partite contano molto, nel giro di tre mesi viene giocata un'ampia fetta di campionato".

Su Malinovskyi

"Finché il mercato è aperto voci e richieste arrivano tutti i giorni, bisogna essere aperti a tutto. Col mercato aperto fino al 1 settembre è nomale poi che ci siano situazioni improvvise come Freuler. È molto più importante il disegno che uno si prefigge, gli input che sono stati stabiliti per poter raggiungere gli obiettivi".

Su De Roon come difensore

"Se posso scegliere giocano entrambi, a centrocampo ho Scalvini, De Roon, Koopmeiners, Ederson e Pasalic. De Roon in difesa ha fatto delle ottime gare. Se perderemo sia Demiral che Palomino dovremo pensarci, ma se ti trovi davanti a una situazione di emergenza ci pensi dopo. L'evoluzione di Scalvini è a centrocampo, ma non è escluso che possa giocare anche dietro".

Su Pasalic

"La sua forza maggiore è quando gioca avanzato, ha capacità e tempi d'inserimento. Non c'è un ruolo fisso, per quello dico non siamo in emergenza a centrocampo".

Sull'intesa Zapata-Muriel

"È il quarto anno che giocano insieme, è vero che in altri anni giocavano meno insieme, ma c'è intesa".